Duomo
HOME VISITE ACQUISTI EVENTI RICERCA MAPPA E-MAIL
Sezione - Duomo di  Orvieto
"PRIMA" DEL DUOMO

 

Cristo Pantocratore
Opera del Duomo di Orvieto Cristo Pantocratore


Indice della sezione
La cattedrale
"Prima" del Duomo
La storia
Il miracolo
La piazza
La facciata
I fianchi e le porte
L'interno
Il coro
La tribuna
La pietà
Gli altari
Cappella di S. Brizio
Capp. del Corporale
Informazioni
Feste religiose
 

 

 

La costruzione del nuovo Duomo comportò la definzione di un'ampia area cittadina, in particolare i due rioni e parrocchie di S. Maria Prisca o del vescovado e di S. Costanzo. Le due regioni prendevano il nome dalle rispettive chiese: S. Maria, la vecchia cattedrale, e S. Costanzo, la chiesa del Capitolo cattedrale.
In base ad un accordo stipulato tra il vescovo Francesco ed il Capitolo, nel 1284, e ratificato alla presenza del camerario e notaio pontificio Nicola di Trevi, nel 1290, la nuova cattedrale di S. Maria sarebbe sorta in un'area occupata dalla vecchia chiesa di S. Maria e da alcune pertinenze di proprietà del Capitolo, ma non nel perimetro della chiesa di S. Costanzo che avrebbe dovuto essere destinato a piazza. Un'attenta lettura di tali documenti
ha permesso di identificare il perimetro della vecchia chiesa di S. Maria nelle emergenze architettoniche scoperte, negli anni Cinquanta del secolo scorso, durante i lavori di pavimentazione del Duomo. Le murature al presente comprese nella prima metà della navata centrale della cattedrale, permettono di ipotizzare che la preesistente chiesa di S. Maria, edificio a tre navate scandite da colonne a base quadrata o pilastri, con transetto non sporgente ed abside semicircolare, avesse un orientamento est-ovest, come l'attuale Duomo. Più difficile determinare la collocazione della chiesa capitolare di S. Costanzo. Dalla lettura del lodo arbitrale di Nicola di Trevi sembrerebbe essere ubicata, sempre con orientamento est-ovest, di fronte al Duomo, nell'area della piazza prospiciente la facciata.


zoom
zoom
  © OPERA DEL DUOMO DI ORVIETO - Tutti i diriti riservati  
L'Opera del Duomo Il Duomo di Orvieto L'Archivio dell'Opera del Duomo Il Museo dell'Opera di Orvieto Bibliografia