Duomo  
HOME VISITE ACQUISTI EVENTI RICERCA MAPPA E-MAIL
Sezione - Opera del Duomo
Festival Orvieto Musica e Cultura

 

Signum
Opera del Duomo di Orvieto Signum

 

Festival Orvieto Musica e Cultura
Tutti gli eventi...



 

 

 


 

 

 
In un luogo di incontro di cultura, musica e spiritualità, prende il via sabato 31 marzo la seconda edizione del festival di Pasqua della città di Orvieto promosso dal Teatro dell’Opera di Roma. Sei gli appuntamenti e tre le diverse sedi che ospiteranno, oltre ai membri del Coro e dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, l’organista Felix Marangoni, il duo di tromba e organo formato da Marco Pierobon e Paolo Oreni e l’Ensemble Berlin formata dai Solisti die Berliner Philarmoniker. Il programma è corposo e porta alla ribalta una scelta di brani dei grandi compositori della tradizione musicale classica eseguiti, in alcuni casi, seguendo la rivisitazione di maestri contemporanei.

Il primo appuntamento, in collaborazione con il Festival Organistico Internazionale Città di Treviso e della Marca Trevigiana, è sabato 31 marzo alle ore 21,00 al Duomo di Orvieto con il Concerto d’organo di Felix Marangoni che eseguirà tre brani – Preludio in do minore BWV 546/I, Schmucke dich, o liebe Seele BWV 654 e Fuga in do minore BWV 546/// - del compositore tedesco Johann Sebastian Bach e la Fantasia su Ad nos, ad salutarerm undem dell’ungherese Franz Liszt.

Segue il Concerto per tromba e organo di Marco Pierobon e Paolo Oreni sempre al Duomo di Orvieto nella giornata di domenica 1 aprile alle ore 16,30. Il duo si cimenterà nell’esecuzione del Concerto in re maggiore del compositore tedesco Johann Friedrich Fasch, dell’Adagetto (dalla Sinfonia No. 5) dell’austriaco Gustav Mahler e del brano Quadri di un’esposizione del russo Modest Musorgskij.

Il terzo appuntamento è fissato per il 2 aprile alle ore 21,00 presso l’L’Auditorium Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto ed avrà come protagonista l’Opera Ensemble, un quintetto di fiati del Teatro dell’Opera di Roma composto da Carlo Enrico Macalli (flauto), Luca Vignali (oboe), Calogero Palermo (clarinetto), Alessio Bernardi (corno) ed Eliseo Smordoni (fagotto). Il complesso proporrà musiche di Franz Joseph Haydn (Divertimento. Allegro con spirito, Andante quasi Allegretto (Chorale Saint Antoni), Minuetto, Rondò Allegretto), Wolfgang Amadeus Mozart (Divertimento No. 12 K 252), Giuseppe Verdi (Sinfonia dall’opera La forza del Destino e dal Nabucco), Franz Danzi e la versione di Giulio Briccialdi del Pout-pourri fantastico sui temi dell’opera Il barbiere di Siviglia di Rossini.

Sempre all’Auditorium Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, mercoledì 4 aprile alle ore 21,00, l’Ensamble Berlin, formata dai Solisti della Filarmonica di Berlino Cristoph Hartmann (oboe), Luiz Coelho (violino), Joaquin Riquelme (viola) e Clemens Weigel (cello), eseguirà brani di Johann Sebastian Bach (Italienisches Konzert BWV 971 arrangiato per oboe, violino, viola e violoncello di Wolfgang Renz, Allegro-Andante-Presto) di Ludwig van Beethoven (il Trio per violino, viola e cello op. 8 Nr. 2), di Wolfgang Amadeus Mozart (Quartetto in do maggiore KV 285, Allegro- Adagio, Rondo, Allegretto, l’Ouverture arrangiato per oboe, violino, viola e cello dal Die Zauberflöte nella versione di di Franz Joseph Rosinack e il Quartetto in fa maggiore KV 370 per oboe, violino, viola e violoncello, Allegro-Adagio-Rondo, Allegro) e del compositore italiano Felice Giardini (Trio op. 20 Nr. 6 per violino, viola e cello, Andante mosso-Adagio-Rondo, Allegro).

Il quinto appuntamento, giovedì 5 aprile alle ore 21,00, si terrà al Museo Emilio Greco. Sarà il duo composto da Vincenzo Bolognese (violino) e Andrea Noferini (violoncello) a cimentarsi con le sonate di Jean Marie Leclair e Maurice Ravel, eseguendo anche il Duetto in fa maggiore per violino e violoncello di Niccolò Paganini e la Passacaglia per violino e violoncello di Händel nella trascrizione di Johann Halvorsen.

La Messa di Requiem K 626, noto capolavoro mozartiano, è l’opera prescelta per il Concerto di Pasqua del 7 aprile, l’evento conclusivo del Festival. Presso il Duomo di Orvieto alle ore 17,00, diretti dal Maestro Erik Nielsen e accompagnati dall’Orchestra e dal Coro del Teatro dell’Opera di Roma, il soprano Ekaterina Sadovnikova, il mezzosoprano Alisa Kolosova, il tenore Pavel Kolgatin e il basso Nicola Ulivieri eseguiranno il Kyrie, la Lacrimosa, l’Offertorium e gli altri brani dell’ultima composizione del musicista austriaco

Per informazioni:
rivolgersi a
Opera del Duomo di Orvieto
26 piazza Duomo, 05018 Orvieto

tel.: 0763 342477
fax: 340336
e-mail: opsm@opsm.it
  © OPERA DEL DUOMO DI ORVIETO - Tutti i diriti riservati  
L'Opera del Duomo Il Duomo di Orvieto L'Archivio dell'Opera del Duomo Il Museo dell'Opera di Orvieto Bibliografia